"Io viaggio per non diventare cieco"
Josef Koudelka

martedì 10 aprile 2018

SLEEPING CONCERT a EARTH DAY - GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA 21/22 aprile 2018

Nell'ambito della giornata mondiale della Terra, il giorno 21 aprile 2018 dalle ore 22.22 fino al 22 aprile alle ore 7.22  a Cormano (MI) presso il  Centro Sportivo Comunale in via europa 9/11   si terrà uno straordinario Sleeping concert organizzato dall'Associazione IOSPAZIO - Comune di Cormano

 Un sogno collettivo cullati da atmosfere sonore,magiche e ancestrali per Sintonizzare le frequenze dei nostri corpi, emozioni e pensieri con quelli naturali della terra.

Un rito sonoro diretto da Enten Hitti uno dei più originali gruppi di ricerca musicali italiani in collaborzione con Giuliano Annoni musicista indipendente.

 Una notte di suoni e di incontri in cui far germogliare musiche, sogni, silenzi ma soprattutto un senso comune di appartenenza al tutto.

Un concerto di una notte intera con decine di strumenti fra oriente ed occidente in un alternanza di momenti di sonno/ sogno e momenti di veglia ed ascolto consapevole.

Al mattino, per chi vuole, si potrà condividere il pane, i sogni, un risveglio muscolare ed un saluto al sole con la pratica dello Yoga.

Con:
Pierangelo Pandiscia: tamburi sciamanici, campane di cristallo, steel drum, strumenti etnici e rituali
Gino ape: oboe, percussioni, live electronics
Gianpaolo Verga: violino
afra crudo: canti tribali
Jos Olivini: sitar, saz, hulusi, cetra, e altri strumenti etnici.
Giuliano Annoni: campane tibetane, gong, campane tubolari, percussioni varie.

E' indispensabile portare materassino, sacco a pelo o coperta, cuscino.

Costo: 15 euro comprensivo di colazione al mattino.

per informazioni e prenotazioni : Gigia 3381979273; Ilaria: 3203615853
per altre info: entenhitti@gmail.com; www.entenhitti.it; 

lunedì 26 febbraio 2018

"CONCERTO NEL BUIO" parte il prossimo 9 marzo il nostro nuovo ciclo di concerti dedicati al buio totale.



                 “ENTEN  HITTI”  “PIANO TERRA”  E  “SLEEP COLLECTIVE” organizzano
                                                    CONCERTO NEL BUIO
09 marzo - 06 aprile - 04 maggio  ore 21.00 Presso PIANO TERRA Via Confalonieri, 3 Milano

Concerto nel buio è un progetto/ciclo di performance sperimentali basati sul buio. Tre incontri. Tre spazi musicali diversi. Sempre nel buio.

*
"Ma chi sei tu che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei piu segreti pensieri?"
(William Shakespeare)
*

Una sala completamente buia, in cui i riferimenti spaziali sono annullati. I musicisti sono disposti agli angoli, gli spettatori al centro seduti a terra. Tutto galleggia nel buio.
Nasce un improvvisazione, un dialogo fra suoni, un dialogo fra le energie sottili che danzano nella sala.
Un'ora di tempo. Uno spazio ed un tempo in cui possono affiorare sensazioni dimenticate e ricordi improvvisi.
Silenzi, sinfonie di fischi, bottiglie armoniche, pietre sonore, sonagli, voci...
I suoni primari eterei e concreti al contempo rimandano alle memorie dei primordi e ad alcuni degli archetipi e delle emozioni essenziali dell'uomo: noi, l'incontro con l'altro, la paura e la fiducia.

- venerdì 09 marzo
* Neanderthal e Artù. Fra suoni primitivi e tradizioni
  Con Pierangelo Pandiscia: lastre di pietra sonora, conchiglie tromba, ocarine, flauti d’osso, tamburi sciamanici,sonagli Gino Ape: percussioni, flauti, ocarine, duduk.  Valentina Buroni: ciotole armoniche, flauti, canto celtico.

- venerdì 06 aprile
* Bali dharma. Suggestioni orientali.
Con Jos Olivini: Gong balinese, gangsa. hulusi, flauti. Rita Colani: gangsa,  Kopiak, voce. Pierangelo Pandiscia: calung, kempli. Gino Ape:  flauti.

- venerdì 04 maggio
* Sussurri e grida. Voci ed archi.
Con Giampaolo Verga: violino. Pierangelo Pandiscia: campane di cristallo. Gino ape:voce, oboe. Francesca Gualandri: voce soprano. Enya Idda: testi, canto mongolo, sibili e Partitura per profumi.
PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI A: entenhitti@gmail.com;  www.entenhitti.it

venerdì 8 settembre 2017

Sleeping Concert al Parco Nord Milano 16 settembre

anche quest'anno ecco lo sleeping concert al Parco Nord Milano.

Insoliti intrecci: i suoni del canto degli uccelli e della foresta del Madagascar di UJJAYA, musicista parigino di origine malgascie sulle orme di Jon Hassel  e B. Eno con uno sguardo verso la via sciamanica, l'arpa magica di Vincenzo Zitello, il connubio di elettronica e neo folk di Riccardo Sinigaglia&Jooklo, i nostri paesaggi sonori e le poesie dedicate alla notte di Gianluca Bonazzi, poeta viandante.

 Dalle 23.30 di sabato 16 settembre alle 8.00 di domenica 17 alla Cascina Centro Parco Via Clerici 150 sesto  San Giovanni (MI).

Portate materassino e una coperta o sacco a pelo.

Prenotazione obbligatoria a www.festivalbiodiversita.it

giovedì 20 luglio 2017

i sogni da "fino alla fine della notte" arena delle balle di paglia Cotignola 14/15 luglio 2017

ecco qualche sogno e qualche sensazione dai partecipanti alla notte nella golena dei poeti - arena delle balle di paglia Cotignola. Molte persone han fatto disegni. Vedremo di trovare il modo di condividerli... :

"... un cielo luminoso con una grande nuvola dorata a forma di vascello che passava e si fermava sopra di me, io la guardavo e poi salivo a bordo ed ero felice.. iniziavo a guidarla, la pilotavo verso l'orizzonte e vedevo terre verdi e gente felice..."

" ho sognato di essere in mezzo al campo di erba medica che ho dietro casa, con un vecchio amore..."

 "..io e tre mie amiche in una citta... sembra Vienna.. cerchiamo di raggiungere un teatro, ma lungo la strada incontriamo vari ostacoli: ponti interrotti, buche sulla strada piene di piccole città sommerse che sembrano microcosmi..e broccoli giganti di plastica tra i marciapiedi...."

" .. ho sognato di essere in una stanza buia con una luce flebile in un angolo della stanza e un anziana signora che cantava una litania dolce. Poi improvvisamente mi sono ritrovata in una città deserta e ho camminato a lungo in cerca di qualcuno, ma non ho trovato nessuno..."

" .. fluttuavo nello spazio, tra stelle e nebulose,fino ad un castello splendente nel cielo, con mura d'argento ed abitanti di luce. La loro voce era un canto a bocca chiusa e ondeggiavano attorno a me. Tutto a un tratto la luce!..."

".. le stelle piu vicine... costellazioni rotte.. corpi su altri corpi... godere insieme.. le vibrazioni piu sottili e leggere..."

"... volti di gente, confusione, la paura e lo sgomento. Mi spavento.. la mia paura non si placa.Mi voltotra la folla ed alcuni volti mi sono familiari. Non so perche c'è tutta questa gente. Continuo a camminare e mano a mano scompaiono tutti. Il silenzio attorno a me... la tranquillità... nel buio continuo a camminare. Sono in pace e tranquilla nel mio andare sola."

"... ho sognato che mi alzavo da dove stavo sdraiata sulla paglia davanti ai musicisti e camminavo per la campagna.. c'erano altre persone, parlavano e stavamo bene. Poi mi sveglio.. ascolto un pò i musicisti con gli occhi aperti.. e mi riaddormento. Continuo ancora il sogno di prima.. questa campagna, la paglia, le carreggiate.. camminare.. incontri.. tante persone, ma non caos... qualcuno ha una bottiglia di vino.. si divide.. ci si siede e sto bene..."

"... dormiveglia magico accompagnato da emozioni miste di serenità e malinconia con ricordi di sensazioni infantili.. Nulla di preciso, ma emozionalmente intenso e primordiale." 

" non ricordo tutti i sogni che ho fatto. Solo nell ultimo ero al lavoro con un ex collega e tutto mi sembrava semplice..."

"... un vortice di stelle bellissimo..."

"... un fiume giallo... una foresta antica.. una città perduta.. insetti quasi oscuravano il passaggio. Fino alla resurrezione..."

".. ho sognato che stavo su una barca e c'era un barcaiolo che remava lentamente.. e sulla barca salivano i miei nonni morti e gli amici e gli amori perduti..l acqua era scura, nera.. poi arriviamo in un lago trasparente... c'è luce e mi butto e nuoto..."

"... stelle e stelle e stelle... mi sento galleggiare...sempre piu rilassato..."

".. durante questo splendido sonno "accompagnato" ho sognato tantissimi sogni. Però non riesco a ricordarli...Porto con me una rimembranza di fluidità, qualcosa che si trasforma in acqua e niente piu..."

" .. cammino fra le canne... c'è acqua sotto i miei piedi.. ad un certo punto incontro un grande rospo che mi bacia...la bava mi fa schifo... poi mi passa il ribrezzo e lo bacio anch'io..."

"putroppo non ricordo nulla. Ho vissuto una sensazione di profondo sonno e torpore alternato ad un dormiveglia irreale che mi ha cullato nella notte..."

" sono su un altare di pietra..paglia e foglie attorno a me.. nuda.. con una lanterna che qualcuno porta vicino a me..mi accarezzano con un olio profumato che sa di mille e una notte... sento un grande piacere..."

"Ad essere sincera non ho un ricordo preciso di ciò che ho sognato. Ricordo solo di non essermi mai addormentata davvero e allo stesso tempo di non essere mai stata davvero sveglia. Una sorta di stato a metà tra la veglia ed il sonno continuo in cui la musica non finiva mai ed il sonno non cominciava mai davvero.Ho passato diverse fasi di stati d'animo tra cui anche un leggero stato di ansia ad un certo punto per il fatto di trovarmi chissa dove nel mezzo di una notte meravigliosa ma particolare... mi sonosentita anche coccolata, serena, riposata, grata, fortunata.. Grazie. questo stato di presenza non cosciente e sonno vigile sono stati preziosi. Una notte che sicuramente ricorderò. Una performance deliziosamente unica."

martedì 11 luglio 2017

Fino alla fine della notte - Dreaming concert alla arena delle balle di paglia

Un luogo straordinario. Figlio del sogno. Un grande teatro fatto con piu di 1300 balle di paglia. Otto ore di concerto. Stare insieme per sognare insieme. Fra paglia e installazioni di land art. Quando un pubblico diventa comunità sognante. Dedicato a Fellini.
Tamburi sciamanici, arpe, campane di cristallo, violino, oboe. canti, voci... Ospite Marco Lucchi con i suoi droni spaziali.

A Cotignola (ravenna) nell'arena delle balle di paglia. Nella Golena dei poeti. Dalle 24 del 14 luglio all'alba del giorno dopo. Precede l'evento il concerto di Teo Teardo.

lunedì 29 agosto 2016

ComunitaOnironautiSonori: SLEEPING CONCERT AL 10° FESTIVAL DELLA BIODIVERSIT...

ComunitaOnironautiSonori: SLEEPING CONCERT AL 10° FESTIVAL DELLA BIODIVERSIT...:                                 17 settembre dalle 23.00 fino all'alba.                             Suggestioni, incanto e poesia del...

SLEEPING CONCERT AL 10° FESTIVAL DELLA BIODIVERSITA PARCO NORD MILANO

                                17 settembre dalle 23.00 fino all'alba.

                            Suggestioni, incanto e poesia della notte.

Per la 10° edizione del Festival della Biodiversità un viaggio  veramente speciale.
le suggestive musiche e danze dei demoni della notte del GAMELAN GONG CENIK che porta la magia di Bali a Milano. I paesaggi sonori ipnotici ed evocativi degli ENTEN HITTI e l'arpa magica di VINCENZO ZITELLO. Un susseguirsi di musiche, danze, atmosfere per nutrire i propri sogni.

 Per una notte il pubblico diventa una tribu. Diversi, ma uniti. Sognando mondi possibili.



                                                              Con 
i musicisti  del Gamelan Gong Cenik guidati da Enrico Masseroli:
Rita Colani, Enrico Masseroli: gangsa pemade
Paolo Cucchi, Dario De Falco: reyong, kendang
Jos Olivini: Gong
Marco Vecchi: Ceng ceng, Kopyak
Renato Carminati: Suling
Maurizio Bolis: Kempli
Enrico Masseroli: direzione e danza

Vincenzo Zitello: arpa bardica

Pierangelo Pandiscia : campane di cristallo, tamburi sciamanici, steel drum, ocarine e strumenti etnici e rituali
Gino Ape: oboe, duduk, percussioni, live electronics
Giampaolo Verga: violino
Afra Crudo: voce
Enya Idda: installazioni

Prenotazione consigliata su: www.festivalbiodiversità.it

Vedi anche www.entenhitti.it


Indispensabili un materassino e una coperta per la notte.